A circa 11 Km di distanza da Casteggio, sulle prime colline dell’ Oltrepo Pavese , sorge l’Azienda Agricola Impoggio il cui nome deriva dalla sua collocazione in cima ad un poggio; quasi tutti i nostri appezzamenti di terreni si trovano attorno alla tenuta e confinano per lo più con i dirupi ed i boschi incontaminati della vallata sottostante; ecco perché, oltre alla CERTIFICAZIONE BIO di cui siamo in possesso, possiamo veramente affermare che i nostri prodotti non subiscono alcun tipo di contaminazione ne da parte nostra, ne da aziende confinanti.

La nostra filosofia consiste nel trattare i nostri terreni rigorosamente con concimi naturali ed accettare che la natura faccia il suo corso senza condizionarla con prodotti chimici che sono dannosi per la salute dell’essere umano e dell’ambiente circostante.

Questo nostro “modus vivendi” implica grossi sacrifici e sforzi fisici perché la maggior parte del lavoro avviene manualmente e soprattutto bisogna imparare ad accettare quello che di anno in anno la natura è in grado di donarci rassegnandoci all’ evidenza di quanto l’uomo e la tecnologia abbiano variato negativamente il naturale equilibrio dell’ambiente in cui viviamo.

Oltre al Biologico, un’altra cosa che ci caratterizza è l’AVER DIFFERENZIATO LE NOSTRE COLTURE in modo da poter proporre prodotti vari tra loro, ma soprattutto la nostra Azienda si distingue per “L’AVER OSATO“: qui dove tutti investono per la maggior parte in viticoltura noi, pur mantenendo alcuni vigneti per la produzione del BONARDA, abbiamo valutato e investito in qualcosa di diverso e originale per il territorio dell’Oltrepo Pavese, ed ecco il risultato:

+ due vigneti per la produzione di “vino di nicchia” BONARDA DOC BIOLOGICO sia Fermo che Frizzante

+ un campo di LAVANDA diviso tra piante di Officinale e piante di Ibrida dal quale ne estraiamo gli Oli Essenziali ed abbiamo creato una linea di prodotti correlati

+ due appezzamenti adibiti a NOCCIOLETI con produzione di “Nocciola Gentile delle Langhe”

+ un FRUTTETO con annesso un impianto di More; la frutta viene venduta fresca oppure trasformata in Confetture e Digestivi

+ tradizione famigliare è anche l’APICOLTURA che, tra lavanda, frutteto, noccioleti e la natura incontaminata, trova il suo abitat ideale

+ in ultimo, per sperimentazione ma non per importanza, è l’impianto di PIANTE DI GOJI (Licium Barbarium) che da un paio di anni ci dona, da luglio a settembre, splendide “Bacche a chilometro zero” che vendiamo fresche